Centro di Ascolto e Orientamento Psicoanalitico

La maschera Nuda

La maschera Nuda
Travestimenti e finzioni del soggetto

Luogo

Istituto Stensen

Data

Dal 29 febbraio 2008 al 27 giugno 2008

Prezzo

160 € intero
130€ per i soci dell'anno in corso e gli studenti


PER ULTERIORI INFORMAZIONI
CONTATTA IL CENTRO

La maschera Nuda
Travestimenti e finzioni del soggetto

Luogo

Istituto Stensen

Data

Dal 29 febbraio 2008 al 27 giugno 2008

Prezzo

160 € intero
130€ per i soci dell'anno in corso e gli studenti

ISCRIZIONI CHIUSE

PER ULTERIORI INFORMAZIONI
CONTATTA IL CENTRO

STAMPA LA PAGINA

Travestimenti e finzioni del soggetto

PRESENTAZIONE

Il sintomo si presenta sotto una maschera” ci ricorda lo psicoanalista Jacques Lacan. La maschera, che il soggetto umano indossa continuamente, corrisponde a ciò che uomini e donne mostrano di sé agli altri nell’agire e nel vivere di ogni giorno; la maschera dunque è un segno immaginario che attraverso la rappresentazione, il mettere in scena, il suggestionare e l’esibire, nasconde invece le miserie e le contraddizioni, le menzogne e le ambiguità, le finzioni, i sotterfugi, i camuffamenti e i trucchi che caratterizzano le relazioni sociali dell’uomo nel suo quotidiano.
L’ipocrisia delle relazioni fra uomini e donne, fra colleghi, fra parenti ed amici rappresenta per la psicoanalisi il tentativo perverso di camuffare le proprie contraddizioni, i propri sentimenti di odio, rivalsa, di invidia, di competizione nei confronti degli altri (partner, genitori, figli, amici, estranei).
Questo seminario, tenendo presente l’insegnamento e le indicazioni psicoanalitiche di Lacan, e giocando volutamente su un titolo di ascendenza Pirandelliana, vuole interrogare la funzione della maschera e del travestimento, intesi non come gesti della volontà del soggetto, ma come segnali che l’inconscio invia sia come residuo di un tratto isterico, sia come espressione di un godimento mortifero e ingannevole che sostiene e produce il malessere e il disagio della civiltà occidentale; è infatti ormai insito nella nostra cultura l’inganno secondo cui è sufficiente indossare una maschera di sanità per esser sani: è invece necessario, e salvifico, ricominciare a interrogarsi sulle proprie verità con una consapevolezza che Freud sostiene non tollerare “né finzioni, né inganni”.

CALENDARIO

Introduzione
venerdi’ 29 febbraio 2008
Il sintomo, la maschera e la commedia umana.

Le tre maschere
venerdi’ 3 marzo: La maschera di Arlecchino e i due padroni: il desiderio ed il godimento.
venerdi’ 28 marzo: La maschera di Argan o della epidemia dell’immaginario
venerdi’ 4 aprile: La maschera di Cenerentola o del masochismo.

La mascherata femminile
venerdi’ 18 aprile: Il vestito come maschera.
venerdi’ 8 maggio: Il ventaglio come maschera della seduzione.
venerdi’ 23 maggio: La chiacchera come maschera del sapere.

La parata virile
venerdi’ 30 maggio: La divisa come maschera del potere.
venerdi’ 13 giugno: La violenza come maschera del potere fisico.
venerdi’ 27 giugno: Lo sport come maschera del potere sociale.

 

 

SEDE

Istituto Stensen, viale Don Minzoni, 25/f - Firenze

Altre Attività

News

ESPLORA LE ALTRE ATTIVITÀ DEL CENTRO DI ASCOLTO:

- CORSO TRIENNALE PER COUNSELOR
- SEMINARI
- CONVEGNI E GIORNATE DI STUDIO
- INCONTRI PUBBLICI

Corso di Aggiornamento

27 ottobre 2019

Lacan nella cultura contemporanea

Eventi passati

Scegli tra le immagini del mosaico per esplorare gli eventi organizzati nel passato dal Centro di Ascolto.

Ogni anno i soci possono partecipare a tutte le attività con sconti e prelazioni.

 

DIVENTA SOCIO >>

L’Amore è una Cosa Meravigliosa Padri e Figlie Effetti soggettivi e oggettivi nella salute mentale dopo Basaglia La Paura di Desiderare Giornata sul Counseling 2011 Psicoanalisi e Poesia La Coppia in Crisi Note sull’iperattività Counseling psicoanalitico e istituzione Io ti salverò Il sadismo del regista La funzione del gioco dal bambino all'età adulta